Barbara D’Urso vince la causa per diffamazione contro Selvaggia Lucarelli

Barbara D’Urso ha vinto la causa contro Selvaggia Lucarelli per un post al vetriolo pubblicato dalla blogger nel 2014 e dovrà risarcire la conduttrice e farsi carico delle spese legali.

di Antonio Ruggiero | Catozzi Communications 29 novembre 2017 11:44

Barbara D’Urso e Selvaggia Lucarelli non hanno mai fatto mistero della loro antipatia reciproca, ma con il commento che l’opinionista e blogger ha pubblicato su Twitter ed Instagram per commentare la partecipazione della conduttrice di Pomeriggio Cinque e Domenica Live alla trasmissione di Daria Bignardi, Le Invasioni Barbariche, ha spinto la D’Urso a sporgere una querela che, dopo le indagini svolte dal Pubblico Ministero Gobbis, ha portato la Lucarelli a giudizio.

La Lucarelli aveva infatti scritto, a proposito della partecipazione della D’Urso a Le Invasioni Barbariche che “l’applauso del pubblico delle Invasioni alla d’Urso ricordava più o meno quello alla bara di Priebke“, un commento decisamente poco carino, che, come è stato evidenziato dall’avvocato difensore della D’Urso, Salvatore Pino, fa parte di una serie di commenti al vetriolo e sovente di pessimo gusto che la Lucarelli ha rivolto alla D’Urso.

Nel corso del processo la Lucarelli si è sempre rifiutata di chiedere scusa alla conduttrice di Pomeriggio Cinque ed ora che il Tribunale di Milano ha riconosciuto la blogger colpevole del reato di diffamazione aggravata, quest’ultima dovrà corrispondere alla D’Urso un risarcimento di settecento euro e dovrà farsi carico delle spese legali da lei affrontate; Barbara D’Urso ha dichiarato che devolverà il risarcimento alla battaglia sociale che le sta più a cuore, quella contro la violenza sulle donne.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti