ƒ

Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno: ottimi incassi per le anteprime

L'ultimo capitolo della saga di Christopher Nolan fa record d'incassi anche in anteprima.

di Elisa Bonaventura 23 agosto 2012 15:55

Cosa avrà spinto il pubblico italiano ad uscire dall’apatia che l’aveva attanagliato tutta l’estate e ad andare al cinema?

Questa domanda sorge spontanea se si considera che ieri sera, per l‘anteprima del film “Il Cavaliere oscuro – Il Ritorno” sono stati venduti, in 620 sale italiane, ben 108.000 biglietti. L’incasso totale ammonta a 775.000 euro: una cifra considerevole se si considera che si tratta solamente di un’anteprima, quindi di una proiezione eccezionale.

Infatti, il film sarà nelle sale dal 29 agosto e, se il pubblico italiano si comporterà analogamente a quello americano, gli incassi saliranno alle stelle. In patria, infatti, il film ha guadagnato fino a questo momento la bellezza di oltre 400 milioni di dollari.

In Italia, l’incasso ottenuto nell’anteprima costituisce un piccolo ma importante record: non solo questa cifra supera gli incassi dell’anteprima del precedente capitolo de “Il Cavaliere Oscuro”, ma supera pure l’incasso, fino a questo momento ineguagliato, di “The Avengers”, che per l’anteprima guadagnò 718.000 euro.

Insomma, l‘ultimo capitolo della saga di  Christopher Nolan dedicato all’eroe Batman sembra avere molto successo. Sicuramente ciò è dovuto alla grande popolarità del cast, composto da nomi eccezionali come Christian Bale, Gary Oldman, Morgan Freeman, Michael Caine, Anne Hathaway.

Inoltre, la storia di un super eroe misterioso e tenebroso, ma capace di innamorarsi, con la perenne voglia di combattere le ingiustizie e il male sembra ancora far breccia nel cuore del grande pubblico.

Molti si sono chiesti in che misura la terribile strage di Denver, costata la vita a 12 persone proprio in occasione della prima americana di questo film, abbia influito sugli incassi della pellicola.

Molto probabilmente, questa vicenda ha, in un certo senso, amplificato la popolarità del film ma, al tempo stesso, molti ritengono l’influenza sia stata in linea generale negativa.

Quest’accaduto, però, non può non stimolare una riflessione.

Il cinema è una forma d’arte nobile e raffinata, per certi versi simile alla letteratura. E andare al cinema è un sano modo di divertirsi, di uscire dalla propria quotidianità per immergersi in storie affascinanti, fantastiche, commoventi. Insomma, anche il cinema è un modo per renderci migliori.

Ma come può l’essere umano macchiare con la sua follia omicida anche i momenti migliori della vita, le espressioni più alte della propria intelligenza come il cinema?
Ci auguriamo di non sentire mai più notizie come quelle che ci sono arrivate da Denver. Ci auguriamo che, mai più, alcun bambino muoia senza colpa, mentre si diverte a guardare il film di Batman. Mai più!

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti