Les Misérables, nelle sale dal 31 gennaio 2013

Russell Crowe e Anne Hathaway per un'interpretazione da Oscar nel musical più longevo di tutti i tempi

di Monia Ruggieri 10 gennaio 2013 14:36

Les Misérables: Regia di Tom Hooper, il Premio Oscar de “Il Discorso del Re, con Hugh Jackman, Russell Crowe, Anne Hathaway, Sacha Baron Cohen, Helena Bonham Carter, Amanda Seyfried, Eddie Redmayne, Aaron Tveit, Samantha Barks e George Blagden.  Uscirà nelle sale cinematografiche italiane il prossimo 31 gennaio e già si prospetta un successo strepitoso. Come tutti sappiamo, Les Misérables, conosciuto anche con il suo diminutivo Les Miz) è un musical scritto nel 1980 da Claude-Michel Schönberg, il quale si è occupato delle musiche, e Alain Boublil, egli, invece, si è occupato dei testi. Pare scontato ricordare che il musical sia stato tratto dall’omonimo romanzo di Victor Hugo.

In sostanza il Musical si divide in due atti ed è ambientato in Francia nel XIX secolo. Alla base della narrazione vi è una storia di sogni infranti e amori non corrisposti. La trasposizione cinematografica, o meglio questa trasposizione, è in grado di accontentare chi i musical preferisce vederli dal vivo e quindi in teatro, convinti che il live emozioni maggiormente; ed anche chi, al contrario, non vuol perdersi la magia del grande schermo, il quale è in grado di offrire ambientazioni ed effetti visivi impossibili da ottenere all’interno di un teatro. Ma veniamo alla storia.

Le vicende sono ambientate a Toulon nel 1815. La scena si apre su un cantiere navale dove un gruppo di prigionieri sta lavorando sotto lo sguardo impavido del carceriere Javert. Tra questi vi è anche Jean Valjean, prigioniero numero 24601, il quale è stato condannato a 5 anni per aver rubato del pane per la piccola sorellina, con l’aggiunta di 14 anni per aver tentato la fuga. E’ il suo ultimo giorno di prigionia: da domani sarà libero, anche se verrà trattato senza rispetto come un relitto. Da qui inizierà il suo lungo processo di redenzione.

In attesa di un caloroso riscontro di pubblico, questo musical sarà gioia per gli occhi oltre che per le vostre orecchie!

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti