L’isola, la nuova fiction di Rai 1

Il regista ci racconta il perché del successo della fiction

di Monia Ruggieri 6 dicembre 2012 12:24

L’isola è la nuova fiction di Rai 1 ideata dal regista Alberto Negrin, il quale può ritenersi decisamente soddisfatto visto il grande successo delle prime due puntate mandate in onda sul canale Rai1. Basti pensare che ben 1. 5.377.000 telespettatori (ovvero il 20.32% di share) hanno seguito la prima puntata de L’Isola.

Ed è stato proprio il regista a sottoporsi ad un’interessante intervista sul successo e sull’idea base della fiction L’isola. Quando ad Alberto Negrin viene chiesto se si aspettava tutto questo successo, egli afferma:

In verità non mi aspettavo nulla perché come è mia abitudine mi affido alla coscienza di aver fatto fino in fondo il mio dovere non risparmiandomi in nessun momento, costi quel che costi. E fino all’ultimo mi sono chiesto se anche in questo caso avevo fatto quel che dovevo. Sono felicissimo che la risposta mi sia stata data dal pubblico. Sono addirittura entusiasta perché spero che il risultato serva ad aprire a nuove tematiche e a nuovi generi.

Parlando, invece, dell’idea di base della fiction e di come è nata, il regista ha asserito:

E’ proprio così, neppure io ne sapevo nulla. Avevo in mente solo un’idea: quella di raccontare il problema dell’acqua che viene considerato il possibile motivo di una eventuale guerra tra i paesi che non ne hanno contro quelli che la sprecano o la vendono a caro prezzo. Facendo ricerche ci siamo imbattuti negli idrati di metano. La tematica è estremamente coinvolgente e interessante perché consente di costruire attorno a questo problema una storia ricca di continui colpi di scena di ogni genere, emotivi, scientifici, comportamentali, narrativi, una storia capace di comunicare nello stesso tempo agli spettatori anche alcune informazioni importanti su ciò che potrebbe accadere e tutto ciò con una ricchezza di personaggi che sembrano usciti da un grande romanzo epico.

Insomma si tratta di una fiction innovativa, dalle tematiche nuove e dal grande successo.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti