Maurizio Crozza contestato a Sanremo

Il comico genovese è stato pesantemente contestato dal pubblico dell'Ariston.

di Elisa Bonaventura 12 febbraio 2013 23:17

Sapevamo già che il Festival di Sanremo 2013 sarebbe stato accompagnato da molte polemiche, ma di certo non ci saremmo aspettati che sarebbero arrivate così presto.

Infatti, la direzione combinata di Fabio Fazio e Luciana Littizzetto andava alla perfezione, tra leggerezza e riso, quando sul palco è salito uno dei comici più amati e stimati d’Italia: Maurizio Crozza.

Il comico si è presentato sul palco dell’Ariston con la parrucca di Silvio Berlusconi, imitandolo brillantemente come al solito, mettendo il luce tutte le contraddizioni della campagna elettorale del cavaliere, sottolineando la presenza dei suoi innumerevoli processi e irridendo le assurde promesse fatte al popolo italiano.

Dopo la sua esibizione, però, Maurizio Crozza è stato pesantemente contestato da alcuni spettatori dell’Ariston, che hanno ripetutamente urlato “via la politica da Sanremo!”, insultando anche in maniera irriguardosa il comico.

Crozza si è come pietrificato sul palco, visibilmente a disagio, tentando di spiegare che il suo intervento non era propaganda politica, bensì satira politica. Fabio Fazio è visto costretto ad intervenire per mettere a tacere i contestatori, investiti dell’urlo da stadio “FUORI!” che ha subito acceso il pubblico dell’Ariston.

Per quanto ci riguarda, possiamo giudicare l’intera vicenda utilizzando una frase dell’antico commediografo greco Aristofane: “Ingiuriare i mascalzoni con la Satira è cosa nobile, a ben vedere significa onorare gli onesti.”

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti