Festival di Sanremo 2021, il Comitato Tecnico Scientifico detta le regole ferree da seguire

Il Festival di Sanremo 2021 si farà, ma sarà necessario seguire un protocollo sanitario davvero molto rigido.

di Maria Barison 5 Febbraio 2021 11:48
Spread the love

Dopo diverse polemiche e possibili rinvii, ecco che è arrivata la decisione finale per il Festival di Sanremo 2021, mai come quest’anno difficilissimo da organizzare e che potrà prendere regolarmente il via il 2 marzo fino al 6 marzo, ma con regole ferree da seguire.

La musica potrà ritornare ad esibirsi su un palco, si potrà dare respiro ad un settore che è stato colpito duramente dalla pandemia a causa delle varie restrizioni messe in atto dal governo. Ora però c’è stata la risposta finale da parte del Comitato Tecnico Scientifico che ha dato il via libera all’intera organizzazione e saranno quattro giorni davvero molto intensi, con un rigidissimo protocollo da seguire.

festival di sanremo

Niente pubblico all’Ariston

Si pensava inizialmente di poter avere il pubblico in sala, ma non sarà così, all’interno del teatro Ariston non ci saranno persone comuni e personaggi famosi in prima fila ad assistere allo spettacolo, sarà dato un po’ di spazio solo ad un numero selezionato di fotografi presenti in galleria. Un protocollo rigido per dar modo allo show di poter essere realizzato e soprattutto garantire ai musicisti, cantanti e tutti coloro che lavorano dietro le quinte di uno spettacolo musicale di poter lavorare in totale sicurezza.

Ogni puntata dovrà durare cinque ore, includendo anche il dopo Festival e saranno presenti sempre mascherine, misurazione della temperatura, sanificazione degli ambienti, gel igienizzanti, punti tampone(effettuati ogni 72 ore) e chiaramente accessi diversificati. I fiori e la consegna di vari premi avverrà tramite un carrellino che sarà poi igienizzato dopo ogni utilizzo. Il comune di Sanremo dovrà evitare poi che ci saranno assembramenti all’esterno del teatro Ariston, questa infatti non è responsabilità della Rai.

Le regole rigide per il Festival di Sanremo 2021

Rispetto agli altri anni non ci sarà la consueta passerella dei cantanti e quindi si invita le persone del posto a non recarsi davanti al teatro Ariston. Se dovesse poi risultare positivo un artista in gara, chiaramente si ritroverà in quarantena insieme a tutto l’entourage.

Non potranno esserci sul palco dell’Ariston più di dieci artisti per volta e la Green Room, che era solitamente luogo della sala stampa, sarà la postazione per il trucco ed il parrucco dei vari artisti. L’orchestra, composta da sessanta elementi, sarà necessariamente distanziata, con 2 metri tra coristi e musicisti di strumento a fiato. Il direttore d’orchestra dovrà indossare la mascherina nel momento in cui raggiungerà la sua postazione e toglierla solo durante l’esibizione del cantante.

Non sarà sicuramente semplice riuscire a gestire tutto, ma la Rai ha mostrato grande voglia di portare a termine questa settantunesima edizione del Festival di Sanremo, con Amadeus che si è battuto dal primo giorno per dar vita a questo show in piena pandemia.

Commenti