Quarto Grado, intervista al conduttore Gianluigi Nuzzi

Il programma di Rete 4 è ripartito il 5 settembre per una nuova stagione piena di novità

di Maris Matteucci 6 settembre 2014 10:56

Quarto Grado è ripartito su Rete 4, ancora condotto da Gianluigi Nuzzi che l’anno scorso ha sostituito Salvo Sottile, traslocato non senza polemiche su La 7.

Al fianco di Gianluigi Nuzzi confermata Alessandra Viero e gli ormai collaudati opinionisti in studio – Palombelli, Abbate e Meluzzi –  che da quest’anno daranno affincati da un esperto di cronaca nera che cambierà di puntata in puntata.  Il conduttore del programma di Rete 4, che l’anno scorso ha ottenuto discreto successo riuscendo a mantenere a grandi linee quando fatto dal suo predecessore Sottile, è felice di poter bissare la conduzione di un programma che lui per primo giudica ben fatto e strutturato. Ai colleghi di TvBlog, Gianluigi Nuzzi ha detto:

Abbiamo optato per qualche modifica ma non strutturale per non stravolgere la formula del programma che l’anno scorso aveva ben funzionato. IO DICO NO è la nostra nuova campagna che ha come tema quello dei palloncini bianchi, che sono poi il simbolo di trasparenza e d’amore. Chiederemo ai nostri telespettatori di mandarci foto e filmati, lasciandosi andare alla fantasia, con dei palloncini bianchi nelle loro mani, in quelle della loro famiglia, come simbolo della lotta alla violenza in famiglia e contro la famiglia, e che non è solo femminicidio, ma anche violenza sui minori o sugli anziani. La famiglia è il focolare, il salotto, in cui noi ogni venerdì sera ci affacciamo. Ci sono diverse corde su questo argomento. Noi tutte le settimane andremo quindi a toccare un tema diverso e faremo una campagna di sensibilizzazione

Il conduttore di Quarto Grado, che questa estate ha presentato anche Delitti e Segreti, spera di poter bissare anche quel programma ma sa che non dipende molto da lui:

Sarà l’azienda, poi, a valutare quando rimandare in onda Segreti e delitti, anche se noi speriamo di ritornare la prossima estate, visto che è stata un’esperienza davvero positiva per tutti

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti