Isola dei famosi 2016, Gianluca Mech: “Le liti erano finte”

Gianluca Mech intervistato dal settimanale Oggi dice la sua su alcune questioni salienti dell'Isola dei famosi 2016.

di Elide Messineo 11 maggio 2016 13:47

L’isola dei famosi 2016 si è conclusa (finalmente) con la vittoria di Giacobbe Fragomeni, amato dal pubblico per la sua sportività, odiato da una fetta di esso perché incapace di prendere posizione.

La stessa accusa è stata fatta contro Gianluca Mech, che si è difeso nell’intervista rilasciata al settimanale Oggi. In effetti Mech non ha mai preso posizione, è stato apprezzato dai naufraghi perché ha speso del tempo con tutti, li ha ascoltati e li ha voluti conoscere, si è messo a disposizione per essere “sacrificato” al televoto perché non era interessato ad arrivare alla vittoria o alla finale. Nell’intervista Gianluca Mech spiega anche che le liti tra i naufraghi non erano esattamente autentiche:

Le baruffe erano finte, servivano a orientare il favore del pubblico. Dato che non ero lì per vincere, volevo parlare con tutti. Per lavoro incontro tantissima gente, ma non ho mai tempo di conoscere nessuno per davvero. In Honduras ho capito che ogni persona è un romanzo.

Se in passato ci sono state edizioni “bollenti” del reality, quest’anno non sono sbocciati amori nè relazioni top secret (si parlava di Marco Carta e Jonas Berami), lo conferma Gianluca:

Non ho visto niente. All’Isola mancano tre elementi fondamentali per una storia d’amore: il cibo, la privacy e il bidet.

L’ex naufrago ha preso le difese di Simona Ventura, attaccata da molti per essere scesa troppo in basso. Lui invece ha apprezzato la scelta della celebre conduttrice:

Ha fatto benissimo. Non è vero che all’Isola ci vanno i poveracci, è un’esperienza che dovrebbero fare tutti. Simona è stata l’anima dell’Isola, ha dettato le regole, se i naufraghi non si sono presi per i capelli per mangiare è merito suo.

Photo Credits | Facebook

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti