Licia Colò, frecciatine al direttore di Rai 3, Andrea Vianello

La conduttrice riparte su Tv2000 con Paolo Ruffini ma non perde occasione per punzecchiare il suo ex datore di lavoro...

di Maris Matteucci 4 novembre 2014 8:00

L’addio a Kilimangiaro, trasmissione che per molti anni ha condotto, è ormai in archivio: Licia Colò insomma se ne è fatta una ragione e oggi è pronta a ripartire su Tv2000, richiesta a gran voce dal direttore di rete, Paolo Ruffini. E sulle pagine de Il Corriere della Sera la ex conduttrice Rai non manca di tirare qualche frecciatina al suo ex datore di lavoro, Andrea Vianello, direttore di Rai 3 e colui che questa estate ha fatto fuori Licia colò dal timone di Kilimangiaro.

Conoscere il mondo non passa di moda, qualcuno ha detto che non ho saputo rinnovarmi: credo che la ricetta della pastiera o delle lasagne debba essere lasciata com’è. Poi puoi servirle in piatti più moderni

E il bersaglio è ovviamente Andrea Vianello che, per silurarla, ha tirato in ballo l’esigenza di modernizzazione. E sulla nuova edizione di Kilimangiaro, condotta da Camila Raznovich, Licia Colò è molto ermetica:

Ho visto la prima puntata per cinque minuti. Mi è bastato. E’ sbagliato rimestare nel passato

La nuova trasmissione che condurrà su Tv2000, Il mondo insieme, andrà in onda proprio contro la sua ex trasmissione di Rai 3: un caso? Non crediamo. Licia Colò afferma che il suo sarà un programma fatto con la gente.

Negli ascolti non saremo competitivi, ma sarà un programma fatto con la gente, come non sono riuscita a fare nell’ultimo anno in Rai. E sarà semplice: spesso gli orpelli servono solo ad arricchire la povertà di contenuti, noi punteremo tutto sulla sostanza

Photo Credits | Facebook Licia Colò

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti