Miss Italia 2014 è Clarissa Marchese, i commenti più feroci del web

Doppi sensi, gaffe, costumi succinti: Miss Italia 2014 si è svolto ancora una volta tra le polemiche ma ha trionfato Clarissa Marchese.

di Elide Messineo 15 settembre 2014 10:23

Dopo due bionde è arrivata una mora, ma per la terza volta consecutiva è siciliana: Clarissa Marchese è stata incoronata Miss Italia 2014.

Ha vent’anni ed è diplomata al liceo scientifico, ha deciso di proseguire gli studi iscrivendosi alla Facoltà di Logopedia a Parma. Nonostante la vittoria, le lacrime di gioia e la commozione, anche questa edizione della kermesse è volata e non senza polemiche, ecco il meglio del meglio delle battute che sono arrivate via Twitter sulla conduzione di Simona Ventura, le risposte banali delle ragazze, l’abbigliamento e i giudici.

Al banco dei giurati c’erano il campione NBA Marco Belinelli, Alena Seredova, Alessandro Preziosi, Sandro Mayer ed Emis Killa che oltre al compito di giudicare le ragazze, avevano quello di sottoporle ad alcune domande. Memorabile la risposta di una ragazza alla domanda della Seredova su chi le sarebbe piaciuto sfidare a un match di tennis: “Mi piace Nadal, vorrei palleggiare con lui“.

Momenti di imbarazzo, cambi d’abito, bikini troppo succinti, la serata è andata avanti a colpi di sfilate e doppi sensi, con  Preziosi e Belinelli che non sembravano proprio lucidi e la Ventura che non era del tutto preparata alla conduzione ma ha cercato di fare del suo meglio, guardando spudoratamente il gobbo.

Una delle migliori battute è dedicata al parrucchino di Sandro Mayer, ma non è l’unica:

Qualcun altro ironizza sulla magrezza delle ragazze e della dieta a cui si sono sottoposte per arrivare in forma al grande giorno:

Non manca l’ironia sulla prevedibilità della kermesse:

Poi ci sono le grandi ambizioni di una delle ragazze in caso di vittoria:

Anche Francesco Sarcina ha generato qualche battuta “crudele”:

Anche le risposte delle ragazze e i ritocchini della Ventura hanno ispirato numerose battute:

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti