Natale a 4 zampe, il telepanettone di Boldi

Boldi ha così presentato la sua pellicola natalizia

di Monia Ruggieri 19 dicembre 2012 17:10

Il 21 dicembre in prima serata su Canale 5 andrà in onda Natale a quattro zampe, il film con Massimo Boldi. L’attore quest’anno ha infatti deciso di abbandonare il cinema per dedicarsi alla tv, regalando così ai telespettatori un film natalizio divertente. L’idea è nata in seguito all’incombente crisi che ha fatto riflettere Boldi, il quale ha preferito il telepanettone al cinepanettone affinché la gente potesse risparmiare sul biglietti d’ingresso del cinema.

Il progetto era per il cinema, ma Medusa quest’anno è andata un po’ in crisi e ha rinunciato ad alcuni film. Così mi hanno chiamato da Mediaset chiedendomi: Boldi, perché il tuo film non lo passiamo in tv? Ho accettato.

Anche la storia è attualissima:

E’ attualissima. Parla di due ragazzi (Lucrezia Piaggio e Andrea Montovoli) che non trovano lavoro, ma chiedono ad una banca un finanziamento per ospitare in casa degli animali. Una storia rocambolesca che vede nel cast Biagio Izzo, Maurizio Mattioli ed io nel ruolo di Lorenzo. Tra crisi e sentimenti i genitori dei giovani cominciano a litigare fra loro. Una location è un albergo di Sestriere, costruito dagli Agnelli.

Si tratta dunque del primo telepanettone anti crisi:

Il pubblico non ha più i soldi per andare al cinema? E allora gli regalo il primo telepanettone, Natale a quattro zampe, la mia strenna in tempo di crisi che andrà in onda su Canale 5.

Nel cast ci sarà anche Andrea De Rosa, il quale ha così commentato il film:

Sarò Biagio, migliore amico di Luca, interpretato da Andrea Montovoli, e avrò il compito di aiutare Sara nei lavori di ristrutturazione di questo hotel. Ne approfitterò poi per corteggiare la sua amica Barbara, interpretata da Araba Dell’Utri. La corteggerò in modo insistente. E’ stato divertente girare con Boldi, nella vita è così come nei film. Un uomo sensibile e molto generoso e, badate bene, non tutti gli attori della sua età sono così generosi perchè alcuni tendono a ‘schiacciare’ gli attori giovani.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti