Patrick Dempsey: resto a Grey’s Anatomy per soldi

La confessione (economica) del bel dottor Derek

di Monia Ruggieri 26 Ottobre 2012 9:39
Spread the love

La crisi colpisce tutti. Anche gli attori migliori. E’ questo anche il caso di Patrick Dempsey, attore della serie tv Grey’s anatomy, giusta ormai alla nona stagione.

L’attore l’anno scorso aveva dichiarato:

“Sarà la mia ultima [stagione]. Non so che ne sarà degli altri personaggi, può darsi che [la serie] continui o forse no . Ma per me è finita. [Provo un] sentimento agrodolce. Nel senso che è stata una grande storia, una parte della mia vita, ma non ne potevo più”.

Oggi Dempsey compie una scelta diversa. Si è forse ravveduto? In realtà non è una scelta emotiva o che abbia a che fare con la narrazione della serie tv. Pare, infatti, che sia soltanto una questione economica, difatti anche attori del genere hanno paura della crisi. Queste le sue parole in merito:

“[Sono rimasto per] Sicurezza professionale. Guardi quello che succede in giro e per il mondo e capisci che è difficile trovare un lavoro. Gli attori che hanno fatto parte di altre serie di successo non lavorano. Mi son detto ‘Perché non restare?’ Lo show è qui, va ancora in onda, si lavora bene insieme. La programmazione funziona, e la serie è ancora incredibilmente popolare. C’è stato un momento della mia carriera in cui non lavoravo, ne soffrivo. Quindi perché no? L’offerta era buona, sarei stato stupido a dire no”.

L’attore parla anche dell’uscita di scena di  Mark (Eric Dane), suo grande amico nella serie e nella vita:

“Ogni volta che esce un membro del cast è doloroso, lascia un vuoto. E’ stato un gran personaggio dello show. E’ strano guardare il call sheet (l’elenco degli attori in scena ogni giorno, ndr) e non vedere il suo nome. E’ triste”.

Parlando di Meredith crede che non si sarà un matrimonio televisivo:

“Mi sarebbe piaciuto, ma non credo che avverrà. Credo che quando ci sarà un vero matrimonio tra Meredith e Derek sarà la fine della serie”.

Aspetteremo, dunque.

Commenti