Biancaneve e il Cacciatore, Kristen Stewart in dubbio per il sequel

Secondo alcune indiscrezioni, poi smentite, l'eroina di Twilight avrebbe potuto essere esclusa dal sequel di "Biancaneve e il Cacciatore".

di Elisa Bonaventura 16 agosto 2012 21:41

Ferragosto di fuoco per la Universal Pictures, una delle più importanti case di produzione cinematografiche americane.

Arrivano infatti dagli Stati Uniti, con una velocità incalzante, notizie frenetiche relative al sequel di “Biancaneve e il cacciatore”, con particolare riferimento all’attrice protagonista del film, Kristen Stewart.

La Universal Pictures, incoraggiata dal successo che il film ha avuto in America e in Europa (in Italia, la pellicola al botteghino ha ottenuto il record di incassi), aveva già programmato un sequel dedicato a Biancaneve e uno spin-off dedicato al Cacciatore, interpretato dal bel Chris Hemsworth.

E’ di ieri, però, lo scoop dell’Hollywood reporter il quale aveva intercettato un portavoce della Universal che aveva lasciato intendere che la Stewart avrebbe potuto essere esclusa dal sequel. Le chiacchiere che sono nate intorno a questa presunta notizia, come si può ben immaginare, sono state il principale oggetto di attenzione dei cinefili.

In particolar modo, ci si concentrava sulle motivazioni di tale possibile esclusione: i più, infatti, ritenevano che il flirt della Stewart con il regista del film Rupert Sanders potesse essere stato in qualche modo determinante nella scelta della casa di produzione cinematografica, considerando che la popolarità dell’attrice risultava essere in qualche modo compromessa.

E’ di oggi pomeriggio, invece, la smentita di quella che ormai può essere considerata come una notizia priva di fondamento.

TheWarp è infatti riuscito a intervistare la copresidente della Universal, la quale ha affermato che le notizie relative all’esclusione della Stewart sono false.

Molto probabilmente, sapremo la verità solo quando il film sarà realmente in produzione.

Sicuramente questa vicenda, che ha coinvolto una delle attrici più famose e più pagate del pianeta, offre molti punti di riflessione. Innanzitutto, svela i meccanismi che dominano il complesso e affascinante mondo del cinema, facendoci capire il modo in cui viene concepito e, poi, proposto un film al pubblico.

Ciò che viene preso in considerazione non è tanto la qualità del prodotto cinematografico, il valore dell’attore, la bellezza della storia che si racconta… A far da padrone sono, invece, il gossip, gli incassi, i gusti volubili del pubblico.

E tutto ciò non può non lasciare l’amaro in bocca agli amanti del vero cinema.

6 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti