Foto dei vip rubate, hackerato anche il telefono di McKayla Maroney

Tra le vittime dell'hacker c'è anche McKayla Maroney, la ginnasta americana: ma le sue foto risalgono a quando era minorenne, la situazione si complica.

di Elide Messineo 4 settembre 2014 7:21

La giovane ginnasta americana McKayla Maroney rientra tra le vittime dell’hacker che in questi giorni ha fatto tremare Hollywood.

Sono tantissime le star a cui è stato hackerato il telefono e sono state rubate le loro foto più intime. Adesso c’è l’FBI a commentare questo grande colpo e vengono chiusi tutti gli account che tentano di diffondere le immagini. Orribile vedere le proprie foto intime, che siano osè o meno, finire sotto gli occhi di tutti.

Tra le personalità più chiacchierate c’è Jennifer Lawrence, che ha commentato l’accaduto dopo diverse ore e dopo che il suo portavoce aveva confermato che le foto erano di sua proprietà e chiunque le avesse diffuse sarebbe stato perseguito penalmente.

Solo perché sono famosa non sono libera di avere una privacy anch’io? Davvero non capisco, è troppo complicato.

Anche l’ex Hermione di “Harry Potter” Emma Watson ha commentato la vicenda, a sostegno delle colleghe:

Ancora peggio che vedere la privacy delle donne violata sui social network è leggere i commenti totalmente privi di empatia.

Victoria Justice aveva smentito, dichiarando di non essere lei quella nelle immagini. Forse si è resa conto in seguito di non aver fatto una mossa intelligente e anche lei si prepara a intraprendere vie legali. Ma il caso di McKayla Maroney è ancora più complicato: le foto della ginnasta risalgono a quando lei non aveva ancora compiuto 18 anni, quindi in sostanza le immagini che la riguardano diventano per la legge contenuto pedopornografico e il reato per la diffusione di questi file è ancor più grave.

Photo Credits | Getty Images

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti