Giancarlo Giannini spegne 70 candeline

L'attore compie oggi 70 anni che sono stati pieni di grandi successi a livello nazionale e internazionale.

di Silvia Lucchi 1 agosto 2012 10:21

L’attore, doppiatore e regista italiano Giancarlo Giannini è nato a La Spezia il 1 agosto 1942 e in carriera  ha interpretato un’ampia gamma di personaggi, spesso diversissimi tra loro: dall’operaio proletario al boss mafioso, dal protagonista di film della commedia all’italiana a quello di pellicole di impronta più drammatica, utilizzando con disinvoltura anche numerosissimi dialetti, sia meridionali sia settentrionali.

Il suo debutto risale prima di tutto al teatro a diciotto anni con “In memoria di una signora amica”, di Giuseppe Patroni Griffi. Negli anni 70 arriva la consacrazione: “Mimì metallurgico ferito nell’onore” (1972). Con i film di Lina Wertmuller spesso in coppia con Mariangela Melato, il volto di Giancarlo Giannini diventa l’icona del maschio italiano e fa il giro del mondo.

E’ protagonista di numerosi Film e la sua bravura viene anche premiata con l’assegnazione del premio come miglior attore al Festival di Cannes nella pellicola “Film d’amore e d’anarchia ovvero: stamattina alle 10 in via dei Fiori nella nota casa di tolleranza” (1973).
Tra i suoi lavori più belli e noti ci sono anche  “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto” (1974), “La fine del mondo nel nostro solito letto in una notte piena di pioggia” (1978), “Fatto di sangue fra due uomini per causa di una vedova – si sospettano moventi politici” (1978).
Durante gli anni 90 all’interno del suo curriculum inserisce anche numerosi film d’azione come “Palermo Milano solo andata”, 1995 – “Terra bruciata”, 1999, prova a interpretare ruoli anche nei film più “leggeri” come ad esempio “Cervellini fritti impanati”, 1996, fino ad interpretare ruoli più impegnativi come “Giovanni Falcone”, 1993.

Dopo il 2000 appare sempre più spesso all’interno di fiction per la tv come “Il Generale Dalla Chiesa” o “Il Maresciallo Rocca”, ma non manca di frequentare in egual modo anche le grandi produzioni hollywoodiane, come “Hannibal” (2001), “Man on Fire” (2004), “Casino Royale” (2006), “Agente 007 – Quantum of Solace” (2008).

Giancarlo Giannini non si è dedicato solo al cinema ma ha prestato numerose volte la sua voce in Al Pacino, ma ha doppiato anche Jack Nicholson in “Shining” (1980) e “Batman” di Tim Burton (1989), nelle vesti di Joker.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti