Sanremo 2013, Berlusconi è preoccupato

L'ex premier si è detto molo contrariato al fatto che la Rai non ha voluto spostare le date del Festival

di Monia Ruggieri 9 Febbraio 2013 9:59
Spread the love

Come ricorderete, qualche settimana fa è sorta una polemica circa la programmazione del 63° Festival di Sanremo, la kermesse musicale condotta da Fabio Fazio con la partecipazione di Luciana Littizzetto. Questo a causa della vicinanza rispetto alle elezioni parlamentari del 24 e 25 febbraio, e quindi alle preoccupazioni relative alla par condicio.

Qualche giorno fa, però, Silvio Berlusconi, nel corso di una video intervista a Il messaggero, ha dichiarato se il Festival di Sanremo doveva essere spostato. Ecco di seguito le critiche parole nei confronti della Rai, in quanto all’ex premier non piace affatto la sovrapposizione degli ultimi giorni della campagna elettorale con la kermesse canora:

Sanremo andava assolutamente spostato ed è incomprensibile la decisione della Rai, tanto più che ci stiamo giocando il nostro futuro con le prossime elezioni.

Le date, quindi, nonostante le polemiche nate, sono rimaste le stesse: dal 12 al 16 febbraio. L’ex premier ha inoltre espresso il suo parere negativo in merito alla par condicio durante la campagna elettorale:

Il Festival di Sanremo si aggiunge alla par condicio e complica la possibilità di comunicare. La par condicio è la legge più assurda che si poteva immaginare e che vige solo nel nostro sistema. Anche il più piccolo partito ha lo stesso spazio in tv del grande.

(In realtà il signor Berlusconi è apparso in tv molto più spesso rispetto ai candidati dei partiti minori … )

Ieri sera, il caro ex Presidente del consiglio, ha rincarato la dose. Infatti, ospite nel programma di Rai Tre di Lucia Annunziata, Leader,  è tornato ad esprimere il suo punto di vista contrariato sul Festival di Sanremo 2013. Infatti il capo della coalizione del PDL ha detto che la kermesse musicale che andrà in onda dal 12 al 16 febbraio, e quindi in piena campagna elettorale, potrebbe tendere un po’ troppo a sinistra:

Ci sono delle voci… essendoci una signora come la Littizzetto hanno preparato qualcosa contro il centrodestra e in particolare contro di me. Ma io non ho paura.

Commenti