Sanremo 2014, i meglio e peggio vestiti: foto

C'è chi detta lezioni di stile e chi invece fa flop, dal palco dell'Ariston se ne vedono di tutti i colori: scopriamo i migliori e i peggiori del Festival!

di Elide Messineo 21 febbraio 2014 19:02

Il Festival di Sanremo non è solo musica: è anche polemiche, politica e moda. Quest’anno stiamo seguendo un’edizione particolarmente lenta e non molto entusiasmante, sia a livello musicale che di stile.

Secondo molti su Twitter i parrucchieri quest’anno sono un po’ svogliati o sono stati presi da raptus pericolosi, come quello di Noemi. La cantante si presenta come sempre con la chioma rossa fuoco, con tanto di shatush, frangetta e capelli rasati sotto. Un look per chi è capace di osare, come ha detto lei stessa e sicuramente più originale di quello sfoggiato da Giusy Ferreri, rasato sì ma già visto su Emma Marrone, solo in versione più corta. Ieri sera ha sfoggiato un look molto aggressivo, tigrato e scarpe altissime come Lady Gaga, miracolosamente è riuscita a rimanere in piedi! E’ rinata Arisa, decisamente diversa dal suo esordio sul palco dell’Ariston. A Sanremo 2014 la troviamo con il capello corto, rossetto fluo e abiti che evidenziano le sue forme, ha perso molti chili ma mette un mostra un seno che è stato molto apprezzato dal popolo della rete. Ha osato Veronica Angeloni con un abito rosso dallo spacco e scollatura vertiginosi.

Francesco Renga invece ha conquistato il pubblico femminile, anche se non manca chi lo definisce “tamarro”. Elegante ma con camicia sbottonata e anelli, Renga rimane pur sempre un bellissimo uomo e al momento è il primo della classifica provvisoria del Festival. Deludente Cristiano De Andrè, sempre in nero, anche la camicia, che tiene rigorosamente fuori dai pantaloni. Ha scelto il total black ieri anche Francesco Sarcina, speravamo che potesse osare di più al di là dei selfie che scatta sul palco, questi uomini sembrano tutti uguali! Frankie Hi-NRG ha avuto una svolta più raffinata ma non rinuncia alle sneakers bianche, la scelta in grigio di ieri sera, come ha detto la Littizzetto, ricordava più che altro un gelataio. Ma passiamo ai conduttori: Fabio Fazio è dimagrito tantissimo, è sempre un po’ troppo monotono, il look peggiore è sicuramente quello dell’esistenzialista francese che ha sfoggiato in occasione dell’arrivo di Laetitia Casta, mentre Luciana Littizzetto, salvo dei colpi di testa come la versione burlesque, si mantiene sobria e raffinata ma continua a non saper stare sui tacchi. Anche se rientra tra gli ospiti, bisogna dare una strigliata a Renzo Arbore, che ha fatto divertire il pubblico ma si è presentato in tenuta multicolor e con la cintura da cowboy. Bocciatissimo. Deludente anche Damien Rice, che arrivando alla kermesse si è vestito tranquillamente come suo solito, senza preoccuparsi di mantenere un certo tipo di abbigliamento… e dimenticandosi di pettinarsi.

Photo Credits | Getty Images, Twitter

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti