Uomini e donne, ex tronista accusato di stupro

L'ex tronista e il suo compagno Giuseppe Balistreri sono stati accusati di stupro da due ragazze, una delle quali minorenne all'epoca dei fatti

di Monia Ruggieri 25 febbraio 2013 14:24

Lo ricorderete certamente tutti, specialmente se siete appassionati del programma condotto da Maria De Filippi. Si tratta di Marco Stabile, personal trainer 26enne di Palermo, che Maria De Filippi mandò via dal programma perché non contenta della sua resa in Uomini e Donne.  Ebbene, il ragazzo è stato denunciato per stupro e rischia di essere rinviato a giudizio con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di due ragazze,  di cui una delle quali minorenne all’epoca dei fatti. Secondo quanto riportato dal noto e autorevole quotidiano Il corriere delle sera, i fatti sono accaduti il 30 luglio del 2011 quando ad un provino, Marco Stabile ha conosciuto una ragazza molto giovane. Pochi giorni dopo si sono dati appuntamento in un locale romano, lei accompagnata da un’amica maggiorenne, lui con un amico, Giuseppe Balistreri (tra l’altro anche lui accusato di violenza sessuale).
Il suo avvocato, Roberta Nati, ha dichiarato quanto segue:

“Non commetterebbe mai un crimine così. Per Marco, questa è stata una vicenda delicata: ha sofferto molto. Non solo Marco non sarebbe capace di fare un gesto del genere, ma è anche un bel ragazzo che non ha alcun bisogno di costringere una donna ad avere rapporti con lui se non lo desidera”.

L’avvocato ha poi così continuato:

“Al momento Marco è indagato, e a suo carico non ci sono prove a riscontro delle dichiarazioni della ragazza che lo accusa. Tra l’altro durante la serata in cui sarebbe avvenuto l’episodio le ragazze presenti erano due, ma una non si ricorda assolutamente nulla e anche questo ovviamente non dà riscontro alle accuse contro Marco. Inoltre le indagini fatte per cercare ulteriori riscontri, scientifici e no, alle dichiarazioni accusatorie di queste ragazza, hanno dato tutte esito negativo. Noi stiamo ancora aspettando il rinvio a giudizio: fino a quel momento, Marco non è ancora nemmeno imputato”. 

Queste, invece, le parole di Marco Stabile:

“Dico semplicemente che sono sereno e che la magistratura non potrà fare altro che archiviare la mia posizione, senza nemmeno, mi auguro, rinviarmi a giudizio”.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti