Roots – Radici, da mercoledì 30 maggio su Rete 4

Dal 30 maggio su Rete 4, appuntamento imperdibile con Roots - Radici, miniserie in quattro puntate e reboot dell'omonimo show del 1977 che ha ottenuto giudizi positivi dalla critica internazionale

di Antonio Ruggiero 30 maggio 2018 17:48

Su Rete 4 da mercoledì 30 maggio si torna a parlare di razzismo e di libertà con la messa in onda di Roots – Radici, miniserie in quattro puntate del 2016 e remake dello show andato in onda nel 1978 su Rai Due.

Roots – Radici, cast e sinossi

Di Seguito alcuni dettagli sullo show:

Con un budget di 50 milioni di dollari ed un cast stellare composto da Malachi Kirby nei panni di Kunta Kinte, Forrest Whitaker, Jonathan Rhys Meyers, Anna Paquin, Laurence Fishburne e James Purefoy, Roots è prodotta, tra gli altri, dal protagonista della fiction originale LeVar Burton e da Questlove, batterista del gruppo hip-hop The Roots.

Tratta dall’omonimo romanzo di Alex Haley, Roots ricostruisce la vicenda di Kunta Kinte, giovane guerriero del Gambia catturato e venduto come schiavo negli Stati Uniti nel 1767. Kunta Kinte cresce nella città gambiana di Juffure: è un ragazzo spensierato e indisciplinato, orgoglioso figlio di un guerriero Mandinka. Il giovane trascorre le giornate nelle praterie di cui è ricco il Paese ed il suo desiderio di evasione dalle regole lo porta a disobbedire costantemente alla famiglia, ma un giorno, all’età di soli diciassette anni, tutto cambia: aggredito e catturato da un gruppo di schiavisti, Kunta Kinte viene fatto prigioniero e venduto ad un coltivatore del Maryland, in America.

Punito costantemente per via del carattere indomito, Kunta Kinte, il cui nome viene subito sostituito con quello di Toby, alla fine è costretto ad accettare la nuova identità e ad arrendersi al volere del padrone. Ma, nonostante tutto, Kunta Kinte non abbandona i sogni di libertà ed i propri valori, che vedrà trionfare nel 1865, anno in cui in tutti gli Stati Uniti d’America viene abolita la schiavitù.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti