Nicki Minaj racconta la storia drammatica del suo aborto

Nicki Minaj ha rilasciato una lunga intervista a Rolling Stone in cui racconta la sua esperienza con l'aborto quando era molto giovane.

di Elide Messineo 2 gennaio 2015 10:36

Protagonista dell’ultimo numero di Rolling Stone, Nicki Minaj è stata anche una delle protagoniste più in vista dell’ultimo anno di musica e spettacolo.

Il suo video “Anaconda” è diventato un fenomeno pop trash senza precedenti ma nonostante le sue movenze e le sue continue provocazioni, Nicki Minaj nasconde molto altro sotto il trucco e le curve da capogiro. Ha parlato infatti di un’esperienza vissuta quando era ancora adolescente, è rimasta incinta e decise di abortire:

Pensavo che sarei morta. Ero una teenager. È stata la cosa più dura che abbia mai dovuto affrontare. È una scelta che mi ha perseguitato per tutta la vita. Mi contraddirei se dicessi che non sono a favore della possibilità di interrompere la gravidanza. Non ero pronta, non avevo nulla da offrire a un bambino.

Oggi attraverso la sua musica Nicki Minaj vuole svelare un po’  più di sé al pubblico che la ascolta, anche se spesso e volentieri i messaggi all’interno delle sue canzoni passano in secondo piano, perché accompagnati da balletti al limite della sensualità. Nell’intervista la Minaj ha parlato anche del fatto di essere tornata single dopo 11 anni, da quando è finita la sua relazione con Safaree Samuels:

Ho dovuto imparare cose semplici come dormire da sola. Sono stata combattuta: “Voglio esprimere questi sentimenti?”. Ho deciso che non c’erano motivi per nasconderli. Sono una donna vulnerabile e ne vado fiera.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti