Robert Pattinson, il successo della Twilight Saga è stato un incubo

Robert Pattinson ha ricordato il successo della Twilight Saga e di come non potesse avere nemmeno un istante di privacy.

di Elide Messineo 25 settembre 2015 8:02

I tempi della Twilight Saga sono passati, Robert Pattinson ha continuato per la sua strada senza allontanarsi dal grande schermo e per fortuna le fan non sono ossessionate da lui come prima.

Quando interpretava il vampiro Edward, Robert Pattinson era diventato una star internazionale che collezionava milioni e milioni di fan appassionate in tutto il mondo, pronte a seguire attentamente la sua relazione con la collega di set Kristen Stewart, che interpretava Bella Swan. Una storia d’amore che è durata giusto il tempo dell’intera saga, sia lei che Robert Pattinson però non sopportavano l’insistenza dei paparazzi (che, purtroppo per loro è rimasta) e l’impossibilità di muoversi senza essere riconosciuti da qualcuno. Parlando a NME l’attore britannico ha raccontato come sono cambiate le cose ora che la Twilight Saga non fa più tendenza:

Tutti i giorni c’erano persone sedute fuori casa mia. Per sei anni non sono riuscito ad andare in un supermercato. Ora posso parlare con il tipo che ci lavora, chiedergli dei figli o dove andrà in vacanza senza timore di essere “venduto”. Non devo pensare più a quella roba.

Proprio nei giorni in cui la sua connazionale Cara Delevingne si è ribellata contro i paparazzi a Milano sostenendo di sentirsi come un animale allo zoo, anche Pattinson ha detto la sua sugli insistenti fotografi:

La foto più imbarazzante che possono scattare di te è quando sei in una libreria e tutti possono vedere che libro stai comprando. Tanto vale che mi fotografino mentre mi masturbo.

Photo Credits | Getty Images

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti