Amadeus: “Momento duro dopo il mio addio a L’Eredità”

Una intervista fiume, quella del conduttore Rai, rilasciata a Il Corriere della Sera

di Maris Matteucci 8 dicembre 2016 9:41

L’addio a L’Eredità è costato caro ad Amadeus che ha rischiato di rimanere fuori dal giro della tv del quale per molti anni aveva fatto parte. Una decisione sbagliata, quella di abbandonare il programma di Rai 1, della quale il popolare conduttore si è amaramente pentito. Anche perché a quella scelta è seguito un periodo davvero molto buio. Lo racconta lo stesso Amadeus in una intervista rilasciata a Il Corriere della Sera:

Ero vicino alla vetta, dopo essere andato avanti passo dopo passo, quando ho accettato il passaggio di un elicottero. Ma si è rotto e mi ha riportato a valle. Accettai tre anni di contratto con Mediaset, per il preserale di Canale 5. Ma anziché tre anni 1 contro 100 durò 5 mesi. Seguì un periodo piuttosto lungo di inattività totale. Lasciare L’eredità fu una scommessa persa. Una decisione mia

Amadeus si è amaramente pentito e con il senno di poi di certo non prenderebbe la stessa decisione:

Quando il telefono smette di suonare ti crolla il mondo addosso. Mi sarei preso a schiaffi da solo. Ti accorgi che tutto quello che hai costruito in un attimo non conta più. Poi non hai più 25 anni. È vero che non c’è un’età per cui tu non possa ricominciare a fare da capo una cosa, ma è disarmante accorgersi di essere completamente fuori da un mondo che fino a poco prima ti apparteneva. Ti sembra di non farne più parte. Chiedi appuntamenti e non ti vengono dati… Prima giocavi titolare e poi non ti fanno nemmeno entrare allo stadio

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti