Daniel Day Lewis sarà Abraham Lincoln nel film di Spielberg

L'attore britannico è il protagonista del nuovo film di Spielberg dedicato al sedicesimo presidente americano.

di Elisa Bonaventura 28 agosto 2012 15:59

Durerà ancora per poco l’attesa dei numerosi fan di Steven Spielberg.

Il regista americano è sicuramente uno dei più amati di tutti tempi:  ha vinto l‘Oscar per la miglior regia per film che sono entrati nella storia, come “Schindler’s list” (1993) e “Salvate il soldato Ryan” (1998), mentre “E. T. – L’extraterrestre” (1982) e “Jurassic Park” (1993) hanno realizzato record d’incassi fino ad allora mai raggiunti. Ad oggi, gli incassi dei suoi film superano gli 8,5 miliardi di dollari in tutto il mondo.

Questo grandioso regista propone al suo pubblico un altro film ricco e imponente, concentrandosi su una delle figure più grandiose della storia della politica americana: Abraham Lincoln.

L’uscita del film, che avrà il titolo di “Lincoln”, è attesa per il prossimo novembre nelle sale statunitensi.

Il ruolo principale è stato affidato a Daniel Day Lewis, attore britannico che ha recitato in pellicole come “Nine”, “Gangs of New York” e “Nel nome del padre”: in questi giorni è stato rilasciato il poster ufficiale del film, nel quale si può notare come la somiglianza dell’attore con Lincoln sia davvero impressionante.

Il film racconta gli ultimi mesi di vita del sedicesimo presidente americano, che ha posto fine alla schiavitù (attraverso il famoso Tredicesimo Emendamento, votato alla Camera dei rappresentanti) a seguito della sanguinosa Guerra di Secessione, che vide le truppe del Nord sconfiggere quelle del Sud, favorevoli invece al mantenimento della schiavitù.

Lo stesso Spielberg ha affermato che la vita di questo grandioso presidente, da lui considerato il più grande della storia americana, è davvero troppo ricca per poterla raccontare tutta in un film: ecco perché la sceneggiatura, realizzata nell’arco di sei anni da Tony Kushner, si concentra solo su pochi mesi della vita di Lincoln.

L’obiettivo che il regista ha inteso raggiungere è stato quello di mostrare un Lincoln in vita, nel pieno della sua attività lavorativa e non in una posa statica, come di solito viene ritratto nei libri di storia.

L’obiettivo è stato pienamente raggiunto. Infatti, Daniel Day Lewis è riuscito ad immergersi profondamente nel personaggio, con una simbiosi tale che la produttrice del film, Katheleen Kennedy, ha dichiarato guardando le riprese: “Ogni giorno vengono i brividi, perché si ha l’impressione che Lincoln sia seduto proprio di fronte a te.”

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti