Isola dei famosi 2016, Arnaud Mimran denuncia Claudia Galanti

Arnaud Mimran e Claudia Galanti si scontrano ancora una volta sotto i riflettori.

di Elide Messineo 17 marzo 2016 10:04

Claudia Galanti e Arnaud Mimran non hanno perso la vecchia abitudine di raccontare i loro fatti privati sotto i riflettori, quindi la querelle continua ed è arrivata pure in tribunale.

Claudia Galanti ha partecipato a questa seconda edizione Mediaset dell’Isola dei famosi, ma non le è andata benissimo poiché è stata la prima a dover abbandonare il reality (seguita da Matteo Cambi, che però lo ha fatto per scelta). Prima di partire per l’Honduras la Galanti aveva rilasciato un’intervista al Corriere e anche al settimanale Chi in cui spiegava di aver scelto di partecipare all’Isola dei famosi 2016 per bisogno di soldi, accusando Arnaud Mimran, suo ex compagno e padre dei suoi figli, di non averla aiutata con il mantenimento.

Al suo ritorno in Italia Claudia Galanti troverà ad attenderla la denuncia dell’ex marito, adesso felicemente accoppiato (e forse sposato) con Tamara Pisnoli. I suoi figli sono rimasti con lui nel periodo in cui l’ex compagna è andata in Honduras, a Diva e Donna Mimran ha dichiarato:

L’ho denunciata, perché non è vero che non ha i soldi. Capisco che possa essere arrabbiata con me perché non la voglio più vedere. Dice che non penso ai bambini? Niente di più falso, i miei figli sono tutta la mia vita. Claudia forse è arrabbiata perché adesso sono felice con Tamara e lei non lo è.

A questo punto è intervenuto l’avvocato di Claudia Galanti, che ha ribadito quanto detto dalla showgirl paraguaiana prima della sua partenza:

La signora Claudia Galanti, all’oscuro della situazione, sarebbe sicuramente più dispiaciuta che contrariata, sapendo di essere stata denunciata dal padre dei suoi figli, il sig. Arnaud Mimran, per aver fatto presente che si è trovata costretta a partecipare alla nota trasmissione televisiva l’Isola dei Famosi in quanto bisognosa di percepire il compenso stabilito dalla casa produttrice e ciò a causa del fatto che non aveva percepito il contributo al mantenimento dei due figli dal loro padre, il sig. Arnaud Mimran. La signora Claudia Galanti si è trovava costretta a partecipare alla suddetta trasmissione televisiva perché il padre dei suoi due figli non ha contribuito al loro mantenimento creando non poche difficoltà alla famiglia praticamente da quando è cessata la convivenza all’incirca due anni fa. In particolare, l’omissione del mantenimento mensile a favore dei figli è avvenuta per quasi l’intero periodo di custodia cautelare in carcere in Francia subita da Arnaud MImran -durata oltre un anno-. La omissione al mantenimento dei figli è continuata anche quando il Mimran è stato scarcerato (anche se risulterebbe in attesa di giudizio) e i tentativi per trovare un accordo in ordine all’affidamento, alle modalità di gestione e al mantenimento dei figli è stato vano. Durante la detenzione in carcere del padre in Francia, comunque i figli hanno potuto mantenere un vivo rapporto con la famiglia paterna, consentendo a questa ultima di tenere i figli anche alcuni giorni consecutivi e appena Arnaud è uscito dal carcere è stata lieta che i figli potessero trascorrere alcuni giorni col padre, nonostante è intuibile la preoccupazione a causa delle condotte tenute da Arnaud sia nei confronti dei bambini, sia comunque a lui attribuite dalle Autorità Giudiziarie penali francesi sia a causa del fatto che lo stesso frequenta, alla presenza dei figli, persone che stanno subendo procedimenti penali per reati di particolare allarme sociale e che hanno subito carcerazione preventiva. Restiamo preoccupati per la condotta del sig. Arnaud Mimran, che dimostra di essere più interessato all’apparenza ed ai mass media, che alle sue responsabilità genitoriali, Claudia Galanti invece, resta in attesa di riabbracciare i figli martedì al suo rientro a Milano, confidando che il padre glieli riporti come concordato prima della partenza, quando i bambini da Milano si sono recati dal padre.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti