J-Ax lascia The Voice: “Comportamento poco limpido”

Il rapper milanese si leva qualche sassolino dalla scarpa nei confronti del programma di Rai 2...

di Maris Matteucci 7 novembre 2015 10:18
J-AX

Come previsto, J-Ax non farà più parte dei giudici di The Voice: la notizia era nell’aria da molto tempo e adesso arriva la conferma. Ecco cosa ha detto il cantante in merito alla produzione del talk show di Rai 2.

Ho deciso di non rifare il talent di Raidue The Voice. La causa della mia scelta è imputabile al comportamento poco limpido nei miei confronti da parte della produzione che ha creato un clima poco rassicurante e spiacevole tanto da pregiudicare la mia partecipazione alla nuova edizione del programma. Ringrazio la Rai, il Direttore di rete Angelo Teodoli e il capostruttura di Raidue Fabio Di Iorio che hanno creduto fortemente in me e con i quali ho instaurato un rapporto di reciproca stima e fiducia che ci ha permesso di condividere i contenuti e lavorare in sintonia

Immediata la replica di Marco Tombolini e Pasquale Romano della produzione di The Voice.

Apprendiamo con serenità e rispetto la decisione di J-Ax di non rendersi disponibile a partecipare alla prossima edizione di The Voice. Al momento, tra l’altro, la sua presenza al programma da parte della produzione non era confermata e questo crea una fortunata convergenza di intenti. Pur riconoscendo e riconfermando la stima e il valore professionale di J-Ax, anche aldilà della sua performance in Sorci Verdi, crediamo che The Voice tragga la sua linfa in gran parte dal dinamismo e dalla creatività dei coach. Dopo due anni, questo apporto da parte di J-Ax non sarebbe stato del tutto scontato. Certo invece è forse lo spirito provocatorio di J-Ax che, come molti artisti che vogliono fare gli indipendenti, i Sorci Verdi li fanno vedere solo a reti televisive, produttori e format che hanno garantito loro visibilità rispettando le loro doti artistiche.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti