AnnoUno, Giulia Innocenzi: “Orgogliosa di quanto ottenuto”

La giovane giornalista di La 7 si dice soddisfatta della stagione che si è appena conclusa...

di Maris Matteucci 17 giugno 2015 8:50
Giulia Innocenzi

Dopo Michele Santoro, anche Giulia Innocenzi difende AnnoUno, il programma che l’ha vista protagonista nel ruolo di conduttrice ma che ha anche ottenuto molte critiche. Critiche che però scivolano addosso alla giovane giornalista di La 7 la quale si dice molto soddisfatta di quanto ottenuto in un talk show che ha toccato aspetti molto delicati e che ha osato, cosa che altri programmi non fanno mai.

Ecco cosa ha detto Giulia Innocenzi a Blogo.

E’ l’edizione della quale sono più orgogliosa perché è quella dove abbiamo osato di più, a partire dai temi. Temi che mi stanno a cuore e sono delle mie battaglie personali: abbiamo parlato della denuncia sugli allevamenti intensivi, delle famiglie omo-genitoriali, del cyber-bullismo. Sono orgogliosa perché portare certi temi in prima serata è stato un atto di coraggio. Soprattutto su La 7, rete che ospita talk dalla mattina alla sera e dove si parla sempre di politica. Il pubblico di La 7 è abituato a quello ed è stato un rischio proporre qualcosa di diverso. E’ questa la strada di AnnoUno, proporre temi che interessano ai ragazzi, fuori dai soliti dibattiti sulla politica

SERVIZIO PUBBLICO, MICHELE SANTORO SI PRENDE UNA PAUSA MA PRIMA DIFENDE ANNOUNO

Insomma le critiche ricevute scivolano addosso alla giornalista di La 7 che si sente pronta per tornare in televisione qualora ci fosse per lei un progetto importante. Continua Giulia Innocenzi:

Ovviamente alle critiche si associano tanti complimenti e ringraziamenti: mi hanno scritto animalisti, vegani, insegnanti, persone vittime di bullismo, ragazzi appartenenti alla comunità lgbt. Il clamore generato da ogni puntata mi fa dire che l’obiettivo è stato raggiunto

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti